TECNICHE CRANIO-SACRALI


TECNICHE CRANIO-SACRALI

"Il corpo è il veicolo dello spirito,

e lo spirito manifesta la sua infelicità attraverso il corpo fisico"

Il modo in cui gestiamo le nostre emozioni può influire notevolmente sulla nostra salute fisica. Tali aspetti emotivi sono spesso affrontati più efficacemente lavorando sull'intero corpo anziché separatamente. Questa esperienza ha condotto al lavoro pionieristico del dott. Upledger sulla liberazione somato-emotiva detta Rilascio Somato-Emozionale, naturale evoluzione della Terapia e Tecnica Cranio-Sacrale, che aiuta a risolvere molti problemi difficili da trattare.

Il massaggio cranio-sacrale è una tecnica che prevede un tocco molto leggero dell’operatore sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale, alla ricerca di un “contatto” con il ritmo cranio-sacrale che andrà assecondato e stimolato.  Grazie ai vari collegamenti tra i sistemi che regolano il funzionamento dell’organismo, quindi, il massaggio è in grado di apportare benefici a tutti i livelli: da semplice trattamento anti-stress, esso può essere in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l’apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione. 

Mediante l'azione di un tocco delicato si induce il corpo al rilascio delle tensioni locali e generali: in questo modo, oltre al sollievo, si apporta un profondo stato di benessere e rilassamento, in quanto si facilita il processo spontaneo che tende a riequilibrare globalmente le funzioni psicofisiologiche nell'intero organismo. Attraverso questo approccio è possibile facilitare il rilascio di quelle tensioni emotive che, inibite o inespresse, favoriscono o mantengono l’eccessiva tensione muscolare e le conseguenti restrizioni (rilascio somatoemozionale). Mediante pressioni più profonde, invece, si agisce sui trigger points, punti in cui i tessuti appaiono ispessiti e che possono determinare rigidità e dolori, localmente o in altre parti del corpo (es. cefalee, dolori articolari).

Possono beneficiarne le persone di ogni età, dai neonati alle persone anziane, in presenza di dolore e in momenti di difficoltà psicofisica, e anche in condizioni di salute per promuovere il benessere e la cura di sé. In particolare sono indicati per trattare:

 

  • Tensioni e dolori muscolari (locali e diffuse) 
  • Cefalea tensiva, dolori cervicali e alla schiena
  • Dolori articolari
  • Postumi di traumi fisici, quali incidenti, interventi chirurgici, ecc.


Inoltre sono utili per:

  • Alleviare lo stress cronico e l’ansia, promuovendo il rilassamento profondo
  • Intervenire con un approccio non farmacologico quando altri trattamenti possono essere rischiosi o meno indicati (gravidanza, interventi recenti, allergie o intolleranza a determinati farmaci, ecc.)
  • Incrementare i naturali processi di guarigione